Un viaggio nel rione Sanità

Immagine

Il rione Sanità è un rione molto grande, più grande di molti piccoli borghi che vantano il titolo di comune.

Nel rione Sanità ci sono tanti abitanti stanziali che vivono lì a turni e tantissimi abitanti occasionali che vanno a viverci temporaneamente a seconda delle loro necessità.

Nel rione Sanità spesso ci vai a vivere prevenuto ma se vuoi osservare e uscire dal tuo piccolo mondo capisci che lì trovi tutta l’umanità.

Trovi chi ha un’unghia incarnita e pensa di dover essere il centro dell’universo, trovi la vecchina che urla Pavarotti perché ha bisogno che le cambino il pannolone e trovi chi istantaneamente diventa interprete del suo linguaggio arcano e la capisce.

Trovi chi è stanco e ha preso la sua decisione e vuole andarsene, nonostante l’amore di chi vorrebbe tenerlo sempre con sé.

Trovi chi in tono brusco è costretto a dire che sì, è in pericolo di vita e poi si gira e asciuga una lacrima perché deve tornare velocemente e senza esitazioni a riacchiappare altre vite in pericolo.

Trovi quello che è impaziente e cento volte chiede notizie e per cento volte trova un sorriso ad accoglierlo e rassicurarlo.

Sono tanti gli abitanti stanziali del rione Sanità, ma pochi, troppo pochi rispetto agli abitanti occasionali e alle loro necessità.

E allora raddoppiano se stessi e restano lì a vivere il doppio del tempo che sarebbe stabilito per loro e corrono, fanno, aiutano, a volte perdono la pazienza, ma sono lì, spesso con gli occhi che vorrebbero chiudersi, ma non si può dormire correndo, facendo, aiutando.

A volte qualcuno sbaglia nel rione Sanità perché sono esseri umani e sbagliano, e certo, non dovrebbero, è grave, ci sono vite di mezzo e si deve fare di tutto per non sbagliare.

Ma c’è una differenza enorme fra l’errore e l’incuria e io sempre, ogni volta che sono andata ad abitare nel rione Sanità, per me o per qualcuna delle persone a cui voglio bene, sempre ho trovato molta cura e attenzione e disponibilità.

Sarai fortunata, penserete, e invece no, nella media brillo per sfortuna e non vedo perché questa dovrebbe ribaltarsi varcate le soglie del rione Sanità.

E allora sono loro che ribaltano la media, quegli abitanti stanziali che ogni giorno lottano col tempo, con l’amministrazione, con i protocolli, con i tagli, con le finanziarie, con quella percentuale di  abitanti stanziali che rubano e si fanno corrompere e costruiscono il nostro pregiudizio. E a volte anche con la nostra ignoranza.

Annunci

2 thoughts on “Un viaggio nel rione Sanità

  1. bello bello. anche io a volte ho la tentazione di raccontare cose pubbliche andate bene. perchè ci sono per fortuna. e sono di tutti

  2. Grazie 🙂 Cedi alla tentazione allora! Io credo che dobbiamo raccontare quello che vediamo, nel bene e nel male, anche perchè a contestare e basta, a dire no sempre, per partito preso, a volte si rischia di perdere credibilità. E si rischia anche di perdere la capacità di vedere il buono quando c’è e vivere una lunga e dolorosa vita di solo scontento 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...