Ho un amico con le orecchio d’asino

Immagine

Non mi sono preoccupata più di tanto quando mi è stata diagnosticata un’ignoranza grassa, ma  inizialmente mi ha dato da pensare quando ho scoperto grazie a Mimmo, che ci ha illuminato col suo articolato commento, di avere un amico con le orecchio d’asino.

Eh, perché l’ignoranza grassa, in fondo, si può curare, ma le orecchio, ragazzi, le orecchio quando uno ce l’ha come fa?

Ho pensato: ma sentirà bene con quelle orecchio?

E se ci sente bene ma il problema è estetico, come potrà fare per avere delle orecchio umano?

Ed esisteranno caschi adatti per contenerlo o come chi ha il 48 di piedo dovrà farseli fare su misura?

E non gli si ripiegheranno in modo fastidioso sul cuscino quando andrà a dormire?

E poi nell’intimità, un conto è baciare le orecchio normale ma come si fa a baciare le orecchio d’asino?

Ho iniziato ad approfondire l’argomento e ho scoperto che questa sua malattia derivava dall’affidarsi alla ragione rifiutando spiegazioni fantasiose ed improbabili riguardo le origini del terremoto, che peraltro lui sta vivendo di persona.

Questa sua strana malattia trae dunque origine dal rifiuto della teoria del gomblotto esattamente come la mia è provocata dal rifiuto delle improbabili prescrizioni sulla vita di chi pensa che dobbiamo aspirare al paradiso e che da questa inattaccabile posizione dice ai politici di non promettere quello che non possono mantenere.

Torno a dormire sonni tranquilli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...