Lo Stil Novo ai tempi di Matteo.

Immagine

Casa Ferrucci, interno giorno, AD 3 Agosto 1530

–         Francesco, occom’è che tu ti metti l’armatura? Tu devi uscire?

–         Certo donna, ‘untullosai che devo andare a ‘i Coppone di Gavinana? C’è l’offerte su i‘Coca e sarà una battaglia.

–         Sta attento, amore, ‘un vorrei tu mi tornassi a strasciconi.

–         Tranquilla! Piuttosto…che t’avanza un fiorino pe ‘i carrello?

–         Certo caro, lo tengo da parte, che alla cassa ‘un c’hanno mai da cambiare.

E fu così che Francesco uscì, con la morte nel cuore, ben sapendo che ben altro era in palio quel giorno: il titolo mondiale della corsa coi carrelli, nella quale Filiberto di Chalons era considerato dominatore incontrastato. D’Altronde l’imperatore Carlo V non avrebbe mai affidato la prima guida ad un dilettante.

Durissima fu la pugna: ‘i Coppone fu devastato, carrelli distrutti per ogni dove, scaffali ribaltati.

In uno scontro Filiberto di Chalons rimase ucciso e Francesco Ferrucci gravemente ferito. Infine la vittoria arrise alle scuderie di Carlo V e durante i festeggiamenti Maramaldo finì Francesco arrotandolo con un carrello carico delle più svariate vettovaglie. In un ultimo respiro Francesco passò alla storia inveendo : Vile, tu uccidi un uomo morto!

‘I Coppone mantiene ancora oggi il nome originario in ricordo di quei tragici avvenimenti.

L’ispirazione al post

Annunci

One thought on “Lo Stil Novo ai tempi di Matteo.

  1. Pingback: Il programma ai tempi di Matteo | Un Pizzico di Salis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...